CONFERENZA DI PRESENTAZIONE PROGETTO ICARUS: “INNOVAZIONI DI PROCESSOE DI MARKETING PER LA VALORIZZAZIONE DEL CARCIOFO PUGLIESE IN UN’OTTICASOSTENIBILE”


PSR Puglia 2014-2020
Misura 16 Cooperazione – Sottomisura 16.2 “Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti,
pratiche, processi e tecnologie”

COMUNICATO STAMPA

Il 03 febbraio 2022 alle ore 16.00, sulla piattaforma Zoom (questo è il link per registrarsi all’evento: https://us02web.zoom.us/j/85717581947), si terrà la Conferenza di presentazione del progetto ICARUS, finanziato nell’ambito del PSR Puglia 2014-2020 – SM 16.2 “Sostegno a progetti pilota e allo
sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie”, per un importo pari ad Euro 482.945,60.
Il carciofo è tra le coltivazioni più importanti per la regione Puglia, con una superfice al 2017 di 12.130 ettari e una produzione annua di 1.137.870 quintali, quasi il 30% del totale italiano (ISTAT). Oggi il carciofo è commercializzato per il consumo fresco, o per la trasformazione (prodotti congelati o appertizzati sottolio o in salamoia), con standard qualitativi differenti a seconda del tipo di trasformazione che nel caso dei prodotti
appertizzati prevede trattamenti energici che riducono quasi completamente il valore nutrizionale del carciofo.
Il progetto si pone l’obiettivo generale di migliorare la competitività della filiera cinaricola pugliese, rafforzando diversi aspetti lungo la filiera stessa. Recupero delle varietà locali, efficientamento in ottica di sostenibilità delle tecniche di coltivazione, introduzione di nuovi prodotti di IV e V gamma, recupero degli scarti di lavorazione per produrre integratori, cosmetici naturali, ma soprattutto miglioramento della filiera nell’ottica della trasformazione del prodotto per cogliere al meglio le opportunità di crescita offerte dal mercato del prodotto trasformato.
Il partenariato del progetto GO ICARUS avente come capofila l’azienda CERICOLA S.R.L. (FG), include diversi produttori dell’area della Capitanata fino alla provincia di Brindisi. Partecipano le Università di Foggia con la Prof.ssa Maria Luisa Amodio, responsabile scientifico, e di Bari Aldo Moro , col Prof. Giuseppe Demastro.

Fanno parte del gruppo operativo:, IL VIGNALE DI DEMAIO E F.LLI DE MATTEO, CONSORZIO DI DIFESA E VALORIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI AGRICOLE DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO RURALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI, LILLO PASQUALE, DARE PUGLIA S.C.R.L., CASSANDRO S.R.L., CIA – AGRICOLTORI ITALIANI – ASSOCIAZIONE REGIONALE PUGLIA (CIA PUGLIA), ARGENTIERI GIANDOMENICO, SOCIETA’ AGR.
F.LLI CORRADO, FEBBRARO ANTONIO, SYSMAN PROGETTI & SERVIZI S.R.L. .
I partner di progetto costituiscono un Gruppo Operativo del PEI AGRI, un modello di cooperazione basato sul “modello di innovazione interattivo” che comporta la collaborazione tra i vari attori per utilizzare al meglio i diversi tipi complementari di conoscenza, il cui principale obiettivo è la co-creazione e diffusione di soluzioni e opportunità pronte per essere implementate nella pratica.
Durante questo primo appuntamento verranno illustrati gli obiettivi ed i primi risultati del progetto.
Vi aspettiamo giovedì 03 febbraio 2022 dalle ore 16.00 alle 18.00 sulla piattaforma Zoom.
Questo il link per registrarsi all’evento:
https://us02web.zoom.us/j/85717581947

File Download

Per ulteriori informazioni contattare:
Maria Pia Liguori
Resp. Comunicazione del Progetto
Dare Puglia (Distretto Tecnologico Agroalimentare)
mp.liguori@darepuglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.