Finanziamenti al comune di San Severo: C’è poco da gioire

Finanziamenti al comune di San Severo: C’è poco da gioire se, secondo il Centro Studi Enti Locali, siamo tra i comuni più svantaggiati

Gli amministratori comunali hanno poco da esultare per i finanziamenti ottenuti, perché il nostro comune è tra i più svantaggiati non solo per spopolamento,

ma anche sulla base dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale e in relazione al basso livello di redditi della popolazione residente”.

“Il comune di San Severo è risultato beneficiario di 890mila euro stanziati dal fondo coesione in sostegno ai comuni marginali per gli anni 2021-2023. “Gli oltre mille comuni beneficiari – spiega Gianluca Orlando, segretario cittadino della Lega -, sono i più svantaggiati per diversi parametri: calo demografico, indice di vulnerabilità sociale e materiale, nonché in relazione al basso livello di redditi della popolazione residente. Se a livello nazionale San Severo si piazza tra le tre città che riceveranno più fondi c’è poco da gioire”. La città infatti si è piazzata tra i comuni più disagiati dove lo Stato interviene con una serie di finanziamenti. Infatti tali fondi possono essere utilizzati per lavori su immobili comunali da concedere in comodato d’uso gratuito per l’apertura di attività commerciali, artigianali o professionali. Oppure il comune può concedere contributi per l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricoli. Nonché contributi da mettere sul tavolo per chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne, come concorso per le spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile (massimo 5.000 euro a beneficiario). “Visti i tempi ristretti per l’utilizzo delle risorse – conclude il segretario Orlando – ci chiediamo quando il primo cittadino e la sua amministrazione troverà il tempo di programmare il da farsi? Fino ad ora infatti va dato merito alla tecnostruttura comunale per aver candidato la città ad una serie di finanziamenti, ma sembra mancare la programmazione politica affinché gli stessi vengano utilizzati per dare risposte al disagio che la città vive e che è stato certificato anche dallo Stato riconoscendoci come comune marginale tra i più bisognosi di interventi radicali”.

Gianluca Orlando segretario cittadino Lega San Severo

I dati citati sono disponibili al seguente link:

Centro Studi Enti Locali (Csel)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.