TONIA D’ANGELO E “CIAK SIPARIO” – LA POESIA E IL TEATRO DELL’ARTISTA PER SAN SEVERO

In un periodo difficile e ostile come quello che stiamo attraversando si nota ancor di più il valore e l’azione dei quegli artisti e dei relativi presidi di arte e cultura che riprendono la propria corsa. Così è per Tonia d’Angelo attrice, regista teatrale e poetessa, diplomata alla rimpianta Accademia Teatrale cittadina da oltre trent’anni, che continua ad esercitare trasmissione dei saperi e formazione artistica, fino a dare vita nel 2011 al laboratorio Teatrale Ciak – Sipario.

Voglia di mettersi in gioco, curiosità, piacere della condivisione e dell’incontro, le parole d’ordine di un progetto riuscito, in cui non si dimentica la centralità del pubblico (e la forza della sua vicinanza, soprattutto nel periodo di crisi sociale che stiamo vivendo).

Fin da piccola innamorata della lettura, della scrittura e del teatro, anche grazie all’esempio materno, scrive la sua prima poesia all’età di 7 anni, aprendosi nel tempo al ballo, al canto e alla fotografia. Da oltre dieci anni è insegnante di recitazione per bambini, ragazzi ed adulti di ogni età, svolgendo attività teatrali anche nelle scuole elementari ed istituti superiori.

Autrice di saggi e testi portati in scena nei teatri della sua città e dei paesi limitrofi, come poetessa ha pubblicato in oltre dodici antologie, e nel 2018 ha dato alle stampe “Non si muore tra cent’anni”, la sua prima silloge. E’ membro della commissione esaminatrice del Premio Accademico di Letteratura contemporanea Lucius Anneus Seneca.

Nato nel 2011 a San Severo, il laboratorio Teatrale Ciak – Sipario prende vita per dare l’opportunità ai giovani di avvicinarsi alla recitazione e al teatro, come all’arte e alla cultura tutta, con corsi, spettacoli, rappresentazioni teatrali, regie, corti, saggi, letture e spettacoli brillanti, divenuti negli anni sempre più punto di riferimento cittadino. Si confermano, grazie ai consensi di pubblico, i talenti dei giovani attori, sostenendo quella “affermazione del sè” a tutela della personalità e dello sviluppo dell’individuo. Un’esperienza che può arrivare a cambiare la persona, superando timidezze e svelando passioni e talenti. Formidabile il ponte relazionale e didattico tra gli allievi e i docenti che sopravvive anche col passare degli anni.

Una visione aperta dell’arte, al di là di sterili personalismi, e che ha permesso lo sviluppo di una vera e propria fucina teatrale (ricordando l’esempio dell’attore e regista Umberto Bellissimo), per accogliere fino ad oggi circa 300 allievi, incoraggiati a continuare nel mondo della recitazione e comunque a migliorare culturalmente, umanamente e socialmente, nel rispetto della propria sensibilità. Una vera e propria forma di resistenza contro il degrado sociale, a sostegno del difficile ruolo dell’artista locale e dell’apporto di bellezza alla propria terra.

Affiancata agli esordi del laboratorio dall’autore Carmine d’Agostino e successivamente dall’attore Gianluca Gala, Tonia d’Angelo riuscirà a coprire un vuoto nell’offerta artistica sanseverese, anche grazie allo spazio de I Sotterranei – Centro Ricerca Le Arti, di Silvestro Regina, teatro sanseverese di prove, rappresentazioni ed eventi socio-culturali.

Prossima la messa in scena per la regista sanseverese di “Fragili Ricorrenze”, libero adattamento ispirato da “Anniversario” di Harold Pinter, premio Nobel della letteratura. Un autore di fine ‘900, attuale, crudo, sarcastico, di cui si mettono in scena le vicende di alcuni personaggi londinesi anni ’80, scollacciati e decadenti, dominati dall’etica del denaro.

Lo spettacolo si terrà venerdì e sabato 1 e 2 aprile 2022, dalle ore 20,00 presso il Teatro Suore Sacramentine di San Severo. Ad affiancare Tonia d’Angelo alla regia, Gianluca Gala, attore stimato ed insostituibile compagno di lavoro.

L’evento inaugurerà la nascita della “Compagnia in Cerca d’Autore”, la compagnia teatrale di Ciak Sipario.

Un sentito ringraziamento a tutti i partecipanti, collaboratori e al pubblico che negli anni hanno sostenuto il percorso del laboratorio teatrale Ciak – Sipario e della sua presidente – al lavoro anche per un’esperienza d’autrice nel teatro lirico.

Tonia d’Angelo è un artista presente nella Piccola Antologia Dauna.

QUEL GIORNO – da “Non si muore tra cent’anni”

Quel giorno avrò

poco più di vent’anni.

Ti aspetterò

sugli scalini

della mia casa

e nasconderò

prima che tu la veda

l’ultima ruga dell’attesa.

Mostrerò a te e alla vita

che non è stato vano

dormire senza la tua mano.

Avrò parole come nuove

per te che mi chiamerai

finalmente amore.

Così quel giorno

quando avrò poco più

di vent’anni

tu verrai e mi porterai

via!

Tonia d’Angelo

Tonia d’Angelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.