Pizzarotti in Puglia per la sfida delle regionali

Il sindaco di Parma ospite di un fitto calendario di eventi a supporto della lista “Italia in Comune”

Il sindaco di Parma e leader nazionale Federico Pizzarotti ritorna in Puglia per una nuova sfida: investire nella regione in cui più ha fatto presa il suo giovanissimo partito civico, Italia in comune, per sfondare la barriera del 4% e confermare il gruppo consiliare regionale pugliese in un laboratorio politico nazionale.  

Il cosiddetto ‘partito dei sindaci’ presenta, infatti, una lista di amministratori locali e operatori sociali caratterizzati dalle loro politiche anti-mafiose, ambientali e di prossimità territoriale. 

Una lista che viene dalle tante periferie pugliesi– commenta Abbaticchio, vice di Pizzarotti nel partito e sindaco di Bitonto– che parla la lingua della sofferenza e della necessità di riportare al centro dell’attenzione la cura e il decoro dell’ambiente, le politiche del lavoro per i giovani, l’agricoltura e il diritto alla salute. Non abbiamo avuto sconti da alcuno e non ne faremo a chi guiderà la Regione nei prossimi anni su questi temi. Ed io mi auguro che si tratti di Michele Emiliano ancora una volta. Perché siamo certi che manterrà gli impegni che ha preso verso le piccole e medie comunità pugliesi”.

“Sono di nuovo in Puglia, terra bellissima, con Italia in Comune per sostenere Michele Emiliano presidente. La sfida è importante e cruciale: oltre Emiliano c’è la destra populista che fino a oggi ha malgovernato regioni e città italiane molto importanti. Da Parma, in qualità di sindaco attento al territorio, posso dirlo: l’Italia ha bisogno di qualità, competenza e pragmatismo. Un voto a Italia in Comune è un voto contro le destre, i populisti e per il buongoverno”, ha dichiarato Pizzarotti che domani sarà a Foggia, Lucera e Barletta, venerdì nei comuni dell’area metropolitana di Bari, sabato nel Salento e nel Tarantino, per concludere il tour domenica nel Brindisino.

(Si allega agenda)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.