Puglia: ricostruita colonna vertebrale con una nuova metodica mini invasiva di precisione

Ricostruita la colonna vertebrale a un ragazzo di 14 anni grazie a un delicato intervento chirurgico, eseguito in Puglia con nuova una metodica mini invasiva di precisione.

A seguito di un tuffo in piscina il ragazzo aveva riportato l’esplosione della quarta vertebra dorsale e contusioni ossee alle altre vertebre.

Grazie alla collaborazione tra l’unità operativa di Ortopedia pediatrica dell’ospedale Giovanni XXIII e l’unità operativa di Chirurgia vertebrale del Policlinico il paziente è stato sottoposto al delicato intervento chirurgico di ricostituzione della vertebra esplosa: è stato operato con una metodica mini invasiva di precisione, che prevede solo una piccola incisione sotto la schiena per ricostruire le fratture vertebrali.

L’intervento è perfettamente riuscito, il ragazzo sarà adesso curato con una tecnologia innovativa che sfrutta cariche elettriche in grado di aprire il canale del calcio per accelerare il processo di guarigione.

La sanità pugliese può contare su professionisti capaci e competenti e su reparti in grado di collaborare creando sinergie virtuose. Ringrazio Andrea Piazzolla, Biagio Moretti, Daniela Dibello e tutte le équipe coinvolte per lo straordinario lavoro.

Dalla Pafgina Facebook Michele Emiliano: https://www.facebook.com/micheleemiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.