San Severo, farsa finita: l’impianto di compostaggio era gia’ autorizzato.

I lavori dell’impianto di compostaggio Saitef possono partire. Il permesso di costruire era gia’ contenuto nell’autorizzazione integrata ambientale rilasciata dalla Provincia di Foggia nel 2017 quando era Presidente Francesco Miglio. Lo ha decretato con una sentenza depositata ieri il Tar di Bari che ha accolto il ricorso presentato dalla società Saitef. Nella sentenza viene espresso anche un giudizio sull’atteggiamento dell’Amministrazione comunale, definito “contraddittorio e ondivago”.
“Il Comune di San Severo, dopo aver espresso il proprio parere favorevole nel corso dell’iter autorizzativo, ha assunto un atteggiamento contrario allorquando l’impresa ha comunicato l’inizio dei lavori. Le ragioni di opposizione dell’Ente sono state ritenute infondate dal Tar.- evidenzia l’avvocato Quinto, difensore della societa’ –
Il progetto prevede un impianto che accogliera’ 60 mila tonnellate di rifiuti. Il cantiere all’ex Safab dovrebbe partire a breve e potrebbe essere pronto entro un anno.
(fonte: foggiatoday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.